YOGA ESTATE 2021

Inviato da Tiziana il Gio, 06/24/2021 - 09:54

LA LUCE è al suo massimo splendore quando arriva l'estate, c'è un senso di completezza.
Pratichiamo yoga all'aperto. In un luogo dove è possibile godere questo senso di completezza.
Fare yoga d'estate in questo luogo è un privilegio, un regalo, una restituzione quasi una ricompensa, addirittura un risarcimento per il corpo chiuso nei vestiti e nei muri delle nostre case per la stagione fredda. In inverno si resta dentro, ci si rivolge più facilmente alla propria interiorità si cerca dentro di sé un contatto più intimo e profondo: praticare yoga online a casa propria è stare ancora più all'interno di noi. E' stato bello e utile e siamo grati per questo. Siamo riconoscenti alla rete che ci permette di stare insieme di praticare yoga in gruppo anche senza quella fisicità legata alla presenza. E' andata bene così, siamo contenti.

Ma ora, ora l'estate è arrivata e con essa un dono: il giardino messo a disposizione con generosità e vero desiderio di condivisione dei propri spazi, metterli a disposizione degli altri praticanti per proseguire la pratica yoga anche in estate, insieme, in presenza. Grazie dal cuore a P&G.

Lo yoga all'aperto è tutta un'altra cosa, gli stessi āsana, le stesse sequenze hanno un gusto nuovo, fresco, pieno di natura e quindi di creatività. Apprezziamo l'aria fresca della sera sulla pelle esposta, i piedi nudi, l'ultimo raggio di sole al tramonto che trasmette un'energia calda e calma, a volte arriva qualche goccia di pioggia che purifica in profondità e porta via ciò che non serve più. Lo sguardo può spaziare: sopra di noi il cielo, le nuvole, la collina, e la montagna dietro con la sua roccia viva ci ricorda la solidità, il profumo dell'erba appena tagliata, della lavanda in fiore, del gelsomino, l'odore della terra ci donano una piacevole freschezza. Sentiamo i canti degli uccellini, delle rondini, il gallo e le galline ovaiole, il ronzare delle api e degli insetti che sono i veri abitanti del prato, ci sentiamo inondati dalla pienezza, dalla gioia. Eva il cane di casa, a cui piace lo yoga è presente, lo era immancabilmente anche on line e ora anche lei è qui... mi riconosce, riconosce la mia voce. Il gatto invece ci guarda... lo imitiamo troppo siamo noiosi per lui...e se ne va.

Distesi sull'erba, lasciamo il corpo abbandonato alla Terra e ci rilassiamo profondamente, non c'è più bisogno di niente, più niente da fare. Semplicemente stiamo, respiriamo con le narici aperte, i pori aperti, sorridiamo, gustiamo la vita, viviamo nella presenza dell'attimo e assaporiamo felicità.